IL PEPERONCINO

Una piccola "piccantezza"

 

Il Peperoncino è il frutto di una pianta erbacea o arbustiva appartenete al genere Capsicum e alla famiglia delle Solanacee, proveniente dal Centro e Sud America, originario dell’India. Arrivò in Europa stivato nelle caravelle di Colombo di ritorno dal Vecchio Continente e fu etichettato come “chili”. Dopo rapidamente si diffuse nei paesi del mediterraneo, dove ancora é una spezia molto apprezzata.

 

Proprietà nutrizionali

- Il principio attivo è capsaicina, che dà il piccante caratteristico. Inoltre è costituito da acqua, carboidrati, fibre, proteine, vitamine A, B1, B2, B6, C, zolfo, calcio, ferro, magnesio, potassio, sodio e iodio.
- I peperoncini rossi contengono grandi quantità di vitamina C ed A, piuttosto che il frutto giallo e verde.

 

Per la tua salute

- Hanno dimostrato che il peperoncino possiede effetti anticancro, analgesici, antinfiammatori e antimicrobici. Possiede inoltre effetti analgesici in patologie come la psoriasi, l’artrite reumatoide o le nevralgie. Il direttore dell'Istituto di Nutrizione e Tecnologie Alimentari dell'Università di Granada e professore di fisiologia,  Jesus Rodriguez Huertas, ha detto che l'azione lenitiva di questa sostanza si deve al fatto che: “in dosi basse e controllate attua sui recettori del dolore spostando il centro dell’attenzione ingannado il sistema nervoso centrale”.
 - Si rivela un ottimo alleato, per la funzione di antisettico e antibatterico, contro la candidosi causata da un livello troppo alto del fungo Candida albicans nell’organismo.
- Un'alimentazione ricca di luteina riduce l'infiammazione legata all'età nei deficit di cervello e della memoria associate con l'invecchiamento, come è apparso sulla rivista Journal of Nutrition.
- Per il suo contenuto di beta-carotene, capsantina, quercetina e luteolina, i peperoncini rossi aiutano a prevenire il colesterolo "cattivo", come ha rivelato uno studio pubblicato sul Journal of Food Science.
- Nel sistema respiratorio può agire come espettorante per problemi di tosse o congestione.
- Aiuta ad avere quella sensazione di pienezza in modo da far si che si mangino meno calorie.
- Funziona come antiossidante per proteggere dalle malattie cardiovascolari.
- Incrementa moderatamente il consumo energetico dovuto ad un effetto termogenico (temperatura corporea elevata), determinando un un aumento del metabolismo.
- Rilascia endorfine nel cervello che favorisce il buon umore.

Per la vostra bellezza

- Favorisce il processo di cicatrizzazione aiutandoci in situazioni come con i problemi di acne, erpete (herpes), ustioni e ferite della pelle.
- Ha effetti antiossidanti sulla pelle che aiutano a stimolare la formazione di collagene favorendo il tono cutaneo ed la sua consistenza.
- Stimola la funzione dei follicoli dei capelli e li aiuta a crescere donandogli spessore e lucidità.

Avvertimento

- Fare attenzione a non toccare occhi, naso, bocca o altre parti del corpo sensibili dopo aver toccato peperoncini. 

- La capsaicina si attacca alle mani e alle dita e può bruciare molto. Lavarsi le mani dopo ogni volta che si toccano i peperoncini.
- Un eccessivo consumo può causare vari problemi gastrointestinali come gastrite o ulcera.

Il modo migliore per consumare il peperoncino

Aggiungere ai vostri pasti diverse varietà di peperoncini: secchi, freschi o crudi.

Adesso vi propongo una ricetta fantastica:

Chili beans (fagioli piccanti)

Ingredienti per due persone:

400 g fagioli kidney bolliti
;

1 cipolla
;

1 spicchio di aglio;


3 peperoncini rossi;


4 piccoli pomodori pelati
spezie (un cucchiaino paprika dolce in polvere, pepe, coriandolo fresco, tre foglie di alloro, mezzo cucchiaino polvere di cumino);
1 cucchiaio zucchero di canna integrale
olio extravergine

.

Preparazione:

In una padella mettete tre/quattro cucchiai di olio extravergine, l'aglio schiacciato, la cipolla tritata, li pomodori tritati e cuocete a fuoco basso per circa cinque minuti. Unite i peperoncini tritati, le spezie (tranne il coriandolo), il sale, lo zucchero e i pelati e cuocete per 25/30 minuti con il coperchio (girate ogni tanto). Trascorso il tempo, aggiungete i fagioli rossi e cuocete ancora per 20 minuti senza il coperchio. Tritate il coriandolo fresco e cospargetelo sopra i fagioli. Spegnete il fuoco e trasferite il tutto nei piatti.

E ...Buon Appetito!

 

 

http://www.jornada.unam.mx/2006/11/23/index.php section=gastronomia&article=a14n1gas
https://www.elsiglodetorreon.com.mx/sup/doctor/01/13/01doctor43.pdf
https://www.elimparcial.com/EdicionEnLinea/Notas/vidayestilo/26092016/1131666-los-beneficios-del-chile-poblano.html- -




 

DOTT.SSA IVANA MILKOVIC NUTRIZIONISTA

STUDIO PASSO CARLO GOLDONI, 2 TRIESTE

TEL +39 331 1710978

EMAIL:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.ivanamilkovic.it

Vai all'inizio della pagina